Cerca
  • Francesco Italia

"Uno non Trino" - analisi delle incomprensioni terrestri e come uscirne

O cara Milano

che accogli

colui che ritorna

che ha voglia

di essere

un uomo felice

in una città

che non ride

col sole al mattino

per quanto

essa sia soleggiata

si spesso

e prende dal cielo

quell’acqua pulita

che rese famosa

la città delle fiere

io qui sono a casa

preparo le borse

che ho del mestiere

che mi rende forte

con lampi e modelle

sperando che l’acqua

che rese Milano

famosa da bere

poi lavi del tutto

il virus cinese

tornando a far splendere

quell’oro lì in alto

più in cima

sul Duomo

più su del dovere

che ci rende uniti

per credere ancora

che per stare bene

bisogna poi essere uniti

al di là

delle sfere

sessuali

o del bieco potere

vogliamoci bene

non solo qui al nord

non solo le sere

davanti a un bicchiere

cambiamo l’andazzo

che abbiamo tenuto

legati fin troppo

a losche prebende

facciamo di tutto

per essere fieri

di dare un aiuto

di amare il nemico

finché sarà chiaro

nessuno vuol perdere

il proprio benessere

ma non ci parliamo

noi non ci capiamo

soltanto pensiamo

di avere ragione

al di là del sapere

che illumina gli occhi

che rende felici

ma che spesso illude

e crea differenze

che ognuno fa proprie

come vere bandiere

orsù

dai capiamo

ora è una Babele

in cui non sappiamo

al di là delle sponde

che dobbiamo crescere

uniti e mai opposti

dall’Etna rovente

alle nevi più bianche

delle Alpi più fiere

uniti ed amanti

è chiaro per ora

vi son sere nere

ma solo crescendo

nel cuor e nel petto

possiamo capire

il diverso e il difetto

e le opposte schiere

cercando di unire

quel buono che esiste

diciamolo chiaro

nessuno è perfetto

bisogna riunire le forze

non più per dividere

non più per odiare

o schernire

ma solo per porger la mano

e aiutare a capire

invece di tendere agguati al nemico

cerchiam di riunire

cos’è che discorda

cos’è che ci porta

ad esser diversi

uniti soltanto

da un destino terrestre

ma tanto molesti

si dopo la nascita

dovuto a percorsi

di amore e dolore

che fan confusione

Viva la ragione

che dentro al cervello

può essere manca

oppure di destra

passando dal centro

ma senza raccordo

del bene comune

nessuno di noi capirà

cos' è ora giusto

pensando ora mangio

non voglio sapere

al di là

del mio bieco interesse

ma dai

ora è adesso

il vero momento

in cui rinneghiamo

di essere giusti

facendo vedere

che è tutto un imbroglio

nessuno ancor oggi

ha le soluzioni

a tutti i perché

nessuno è nel giusto

perché di diritto

nessuno ha capito

che siamo smembrati

in diverse maniere

che ci fanno credere

di essere giusti

sia neri che rossi

o in diverse botteghe

cerchiamo di crescere

sol questo

ci può consolare

lenendo il dolore

rendendo il potere

più giusto

cercando di unire

ma pur di capire

Nessuno è del tutto

nel giusto

nessuno può essere

il gran timoniere

Finché non avrà risolto

Se stesso

6 visualizzazioni

sport benessere salute

© 2019 francesco italia     Partita IVA 09470100968                       Professione esercitata in conformità alla legge 4/2013