Cerca
  • Francesco Italia

Tecniche ed espressioni respiratorie

Nel percorso che porta al benessere la respirazione diaframmatica è il caposaldo iniziale che ci avvicina alla conoscenza del nostro sistema respiratorio e al relativo muscolo diaframmatico. Spesso questo muscolo è poco trofico perchè non stimolato, il che può dare un generale senso di debolezza e ansietà. esso se accuratamente verificato può essere dolente e contratto. La stimolazione respiratoria/muscolare diaframmatica lo rimette a posto in pochi applicazioni e apre le vie all'ingresso dell'aria nel nostro sistema respiratorio. La tecnica Makula Equipe apre così ad un percorso conoscitivo dei nostri sensi e del nostro corpo interno evidenziandone i malfunzionamenti e ponendo le basi per un intervento migliorativo della nostra salute generale. Il panorama delle funzioni respiratorie è già ben noto nella tecnica dello YOGA e speso viene associata al ben noto Pranayama. Anni di esercizio e sviluppi sul campo mi hanno portato a approfondire alcune varianti che dopo una approfondita conoscenza e pratica del metodo M.E. possono espandere i nostri confini respiratori aprendo le via ad un metodo che via via va a gestire ed evidenziare depurando il nostro corpo. Tutte queste tecniche sono state testate e sviluppate negli anni e se ben applicata danno sollievo e forza. Sono assolutamente sconsigliati tentativi estrapolati da fotografie di backstage perché oltretutto sono soltanto indicative e necessitano di un percorso formativo e ricco di indicazioni atte a non compromettere il percorso e a evitare ossigenazioni errate che possono provocare effetti indesiderati. Nella foto di questo post c'è un esempio di respirazione Ruroxias da me definita che prevede una lunga preparazione anticipata da altri tipi di respirazione che ne agevolano rendendola possibile la sua efficacia. Buona aria a tutti!!!


18 visualizzazioni

sport benessere salute

© 2019 francesco italia     Partita IVA 09470100968                       Professione esercitata in conformità alla legge 4/2013